A J. -L’impossibile abita i nostri cuori murati vivi dentro prigioni di amianto, ma il fuoco ci riempie come cemento a logorare le pareti rosse del dolore, ci attraversa fino a straripare oltre le mura del silenzio, tradendo il nostro sangue gridato davanti ai carrarmati delle guerre glaciali. Tutto è possibile. Requiem per Davide che si è fumato Golia.Che la nostra guerra abbia inizio, che le banche rotolino verso i poteri rovesciati. Moneta al popolo e popoli senza moneta. Impossibile è solo resistere al Tuo fuoco d’Amore Musica che incendi perfino i nostri corpi di cenere e pietra. Note e parole erano già vostre, perché tutto è nostro e noi apparteniamo al Rock’N’Roll. Avanti tempeste travolgeteci con mille uragani, avanti diluvi elettrici che da quando vi siete dissipati che noia risplenderemo al suono dell’orgia della libertà

 

Read the Lyrics preview of Deep Anarky // Across Europe with Copyright License
If you like go on https://Fb.com/overblastmusic and show some love

You can read 2 articles about the lyrics here on

Deep Anarky, la forza rivoluzionaria dell’amore che rovescia ogni potere iniquo e sottende l’armonia universale

Deep Anarky: non la conoscenza ma l’amore per la conoscenza cambia il mondo con la sua forza anarchica e rivoluzionaria.

 

Deep Anarky across Europe-There won’t be any order love can’t break

Deep Anarky ( across Europe ) // Overblast Music Producer// Composer// Deejay // Roberta Marino All Rights Reserved

Deep Anarky ( Across Europe ) Lyrics // Roberta Marino All rights reserved

Ricevi le nuove tracce in ascolto free, le anteprime del nuovo album, news e poesie, sconti su videogiochi e app android e iPhone di Zerokod.rocks. Iscriviti Ora!

Biografia

Mi chiamo Roberta Marino, ho vissuto di musica e di sogni. Il mio cranio è stato abitato dal rock’n’roll mondiale, elettrico e elettronico. Un concerto eterno che ha cullato i miei risvegli, i miei stordimenti e il mio assopirmi nella pace o nell’incubo.

Scrivo sin dall’adolescenza poesie simboliche e trascrizioni dell’inconscio. Ho studiato un metodo per arrivare a una scrittura che sia condensazione delle energie psichiche, rivelazione del profondo. Mi immergo nel logorio delle mie emozioni, anche le più dolorose, entro in un’atmosfera della mia anima, dimentico tutto e come trascinata da un flusso di libere associazioni, frastuoni interiori e visioni, scrivo sognando.

Adoro Rimbaud fino a confondere la mia anima con la sua, potrei riscrivere la ‘Stagione all’inferno’ e ‘Il Battello Ebbro’ come se fossi io.

Amo leggere, i libri sono come l’amore, non sono mai abbastanza. Mi sono laureata in Scienze della Comunicazione. Ho scelto la mia tesi sperimentale ‘Estetica di Superficie’ perchè mi ha aperto un filone di ricerca in campo estetico in riferimento alle nuove forme mediali del web, della realtà virtuale, del cinema di effetti speciali, dei mondi immersivi 3D, della grafica pubblicitaria, della video art, della moda, della fotografia, dell’arte contemporanea, del design, della comunicazione politica e sociale. Il punto di partenza è il pensiero del filosofo marxista Jean Baudrillard e del filosofo Pierre Lévy . Sto scrivendo un libro sul tema.

Ho lavorato e imparato la professione di web/mobile developer e software designer. Amo lavorare, lavoro per passione, lavorando si crea un mondo nuovo. Ora ho dei progetti startup con la mia software house, Zerokod Disruptive Media Productions. Nel mio lavoro ho incontrato tanti ostacoli, ma non mi sono mai arresa, ne mai lo farò, guardo sempre verso la meta.

Rido di tutto, mi piace la satira contro il potere, il design e la moda italiana, l’arte. Vivo la musica come un’esperienza catartica e credo nel potere esorcistico e terapeutico della musica dionisiaca, la musica dell’ebbrezza,la musica che so godermi di più. Amo tutta la musica e mi fa impazzire il rock’n’roll che considero l’ispirazione di tutta la musica popolare e si esprime attraverso mille sfaccettature dal metal al punk, dal funky al grunge, dall’hip hop all’elettronica, dalla house al pop.

Adoro surfare nel mare siciliano e la metafora più potente della mia vita l’ho trovata nel windsurf, passione a cui ho dedicato una delle mie poesie.

Windsurf nel mare di Ottobre

Quando la vela prende vento,
niente ti può più raggiungere,
né la cattiveria della gente,
ne l’amarezza della delusione,
né la vendetta del destino,
né la violenza del potere,
solo vento, solo gioia
tu e il mare sconfinato

R.M. Gloria in Excelsis Deo

Recensione testo di Deep Anarky di Francesco Gazzè Tour Music Fest 2017


Questa è la recensione che Francesco Gazzè, autore di molte delle canzoni di Max Gazzè e di tanti altri autori, ha stilato per il testo di Deep Anarky in occasione del Tour Music Fest 2017 ( decima edizione )

‘Testo in lingua inglese senza traduzione, dalle soluzioni fonetiche interessanti, ricco di slogan pungenti e con qualche immagine poetica degna di nota.

Struttura alquanto inusuale ma fruibile.’

Ecco la Valutazione in trentesimi

LINGUAGGIO

ORIGINALITÀ:26
POTENZIALITÀ:26

SCRITTURA

METRICA/TECNICA:27
STRUTTURA:27

 

Deep Anarky: non la conoscenza ma l’amore per la conoscenza cambia il mondo con la sua forza anarchica e rivoluzionaria

La conoscenza cambia il mondo ma non la conoscenza da sola, bensì l’amore per la conoscenza, la vera filosofia, come diceva il grande medico Santo Moscati ‘non la scienza cambia il mondo ma l’amore’. Anche Rimbaud in un verso de Una stagione all’inferno sostiene che ‘L’amour divin soul octroie le clef de la science’ ovvero ‘L’amore divino solo dà la chiave della conoscenza’. La vera scienza, la vera conoscenza innova il mondo perché si alimenta di amore, l’unica vera forza del cambiamento. La scienza e le tecnologie possono creare apparati tecnocratici e strutture coercitive che traducono in cose nuove cose che rimangono pur sempre vecchie e antichissime. Può capitare che le più nuove invenzioni della scienza e della tecnologia rifeudalizzano il mondo sotto l’apparenza dell’innovazione. La scienza e la tecnologia sono strutturazione fisica del pensiero, ma bisogna chiedersi quale pensiero sottende una vera innovazione. Quando le innovazioni della scienza sono generate dal pensiero che vuole emancipare l’umanità e non vuole invece schiavizzarla e sfruttarla, quando è la forza rivoluzionaria dell’amore il motore propulsore della ricerca scientifica, allora l’effetto, il frutto di tali innovazioni sarà proprio l’emancipazione e la liberazione dell’umanità, e non certo una sfavillante oppressione, una smagliante schiavizzazione e alienazione. Spesso le creazioni dal più alto potenziale liberatorio sono represse e deformate dagli interessi del potere, dalla coercizione del mercato e del denaro che degrada le innovazioni stesse e il mondo che le usa deturpandone la primaria tensione d’amore che le ha ispirate. Bisogna sapere pensare per strutturare fisicamente il pensiero nel mondo attraverso la tecnologia e la scienza. Il pensiero può creare cose veramente belle solo se pensa l’amore, perché come diceva Sant’Agostino solo ‘la carità è la bellezza dell’anima’ ed è “la bellezza che salverà il mondo” affermava Hegel. Affinché la conoscenza, la scienza e la tecnologia si connettano alla bellezza e al vero cambiamento che emancipa l’umanità, esse devono essere connesse all’amore che lega l’uomo con il creato e con il Creatore. Così la conoscenza, la scienza e la tecnologia saranno al servizio dell’umanità e non l’umanità rifeudalizzata al loro servizio. Solo l’amore abbatte ogni sistema oppressivo e apre le porte al futuro e ad un avvenire di liberazione per l’umanità. Deep anarky, Questa è la profonda anarchia dell’amore.  https://fb.com/overblastmusic click like

Deep Anarky across Europe-There won’t be any order love can’t break

La canzone Deep Anarky è una canzone in inglese intrisa di cultura rock, DNA musica leggera italiana e filosofia, ho infatti aggiunto alcune note filosofiche  alla canzone che integro per aiutarne la comprensione. Si tratta di un percorso alchemico che va dalla pienezza dell’infelicità, ovvero dalla “dannazione” (c’è un riferimento alla maledizione degli uccelli di Hitchcock), sino alla completa gioia e speranza passando per l’esperienza dell’amore. Come dice il testo, infatti, non c’è alcun ordine iniquo, alcuna situazione negativa che l’amore non possa sovvertire.
Il testo è una sorta di preghiera di invocazione all’amore che muti l’oscurità dei nostri cieli e salvi il nostro futuro, i nostri occhi, la nostra capacità di vedere il domani regalandoci l’azzurro della libertà. Una particolare attenzione è rivolta all’Europa, territorio pieno di contraddizioni, di sprechi e di miseria, di crisi e di eserciti mai così distruttivi, di mancanza di natalità e l’inadeguatezza di soluzioni rispetto al problema delle ondate migratorie, di disoccupazione e di sfiducia nel futuro. L’amore nella canzone è messo in gioco tra l’anarchia e l’armonia, per una buona comprensione spiego il concetto in questo articolo tratto da mio blog: “Deep Anarky, la forza rivoluzionaria dell’amore che rovescia ogni potere iniquo e sottende l’armonia universale”

https://makeblend.rocks/2017/06/10/deep-anarky-la-forza-rivoluzionaria-dellamore-che-rovescia-ogni-potere-iniquo-e-sottende-larmonia-universale/

Non ci sarà mai alcun ordine iniquo, alcuna situazione negativa che l’amore non possa sovvertire, Leggi l’articolo, se ti piace il testo della canzone vai sulla pagina https://fb.com/overblastmusic e lascia un mi piace

Deep Anarky, la forza rivoluzionaria dell’amore che rovescia ogni potere iniquo e sottende l’armonia universale

(tratto da makeblend.rocks  sulla canzone di Overblast Music // Deep Anarky // Across Europe )

(tratto da Overblast.rocks  sulla canzone di Overblast Music // Deep Anarky // Across Europe ) L’amore è anarchia non ordine. Dove c’è ordine non è detto che ci sia spazio per l’amore, l’amore non è possibile senza la libertà, nasce nella libertà, si nutre di libertà, dove c’è costrizione, coercizione non ci può essere vero amore. L’ordine può configurarsi in modo restrittivo, repressivo, inibitorio della libertà e di conseguenza anche dell’amore. Nell’anarchia non c’è un potere che domina su tutto, ma ci può essere l’amore, perché l’amore è sempre assoluto, cioè slegato da ogni cosa, da ogni potere. L’ordine presuppone sempre un potere che tiene in piedi la configurazione prestabilita e ciò va in conflitto con la natura assoluta, incondizionata dell’amore. La chiave per comprendere l’amore è il concetto di armonia in contrasto col concetto di ordine. L’ordine è una qualsiasi configurazione statica coercitiva che può essere basata sulla sopraffazione, sul dominio sul più debole, sul conflitto o sulla pax mafiosa e il terrore. L’ordine può essere quanto di più lontano dall’armonia. Mentre invece l’armonia può benissimo essere sottesa all’anarchia, in quanto l’assenza di potere non impedisce l’armonia e la fusione sapiente di tutti gli elementi in una configurazione d’amore. A differenza dell’ordine in cui ciò che domina è il potere che prevale sull’amore, l’armonia sottende sempre all’amore e l’amore si fonda sempre sull’armonia. Il bene è armonioso, non ordinato, in quanto l’armonia è sempre bene, perché è la composizione perfetta di tutti gli elementi, senza che alcuno ne soffra, mentre l’ordine non è detto che sia buono, bello e giusto. Dio è il bene supremo, l’armonia universale, l’anarchia in cui non governa alcun potere ma solo l’amore con la sua onnipotenza. Dio è armonia, Dio è musica, matematica dell’anima, sistema dell’amore. Tutto è possibile all’amore, come tutto è possibile attraverso la matematica e attraverso la musica. E la matematica e la musica sono scienze dell’infinito, come l’amore.
L’amore è l’unica vera forza rivoluzionaria, infatti il vero rivoluzionario agisce solo per amore. Non conosce il proprio interesse, ogni sua azione, ogni sua intenzione è un atto gratuito il cui unico fine è l’amore. Se il rivoluzionario agisse per un interesse particolare, dimostrerebbe di appartenere al sistema degli interessi particolari, in cui vince sempre l’interesse del più forte. Se pur difendesse l’interesse del più debole, la sua azione approverebbe la legge dell’interesse particolare che regola il sistema. In un sistema di interessi vincono sempre gli interessi del più forte, e anche chi lotta per interessi minoritari e contrastanti, fa il gioco del più forte, perché aderisce al sistema degli interessi, in cui i rapporti di forza fanno alla fine prevalere gli interessi dei più forti. Per rovesciare veramente il sistema integrato degli interessi particolari, bisogna cambiare logica, sovvertire il pensiero e l’azione e agire per l’emancipazione di tutti, per la liberazione sia degli oppressi che degli oppressori, sia dei torturati che dei torturatori, sia dei rapinatori che dei rapinati, sia degli ingannati che degli ingannatori, per l’emancipazione e la liberazione dell’umanità intera e non per la mera sostituzione di una élite dominante con un’altra. Solo il pensiero e l’azione liberi possono essere veramente rivoluzionari. Perché il pensiero sia libero e l’azione sia libera, sia il pensiero che l’azione devono essere liberati da ogni vincolo di interesse e da ogni sottomissione ad alcun secondo fine. Solo il pensiero e l’azione il cui unico fine è l’amore, sono pensiero libero e azione libera, in quanto sciolti da ogni cosa, completamente indipendenti e assoluti come l’amore. La canzone Deep anarky è una preghiera di pace e un inno all’amore, evocato dall’idea dell’anarchia intesa come armonia dove non esiste alcun potere tranne l’amore che sia tutto in tutti. (tratto da makeblend.rocks  sulla canzone di Overblast Music // Deep Anarky // Across Europe )

Non ci sarà mai alcun ordine iniquo, alcuna situazione negativa che l’amore non possa sovvertire, Leggi l’articolo, se ti piace il testo della canzone vai sulla pagina https://fb.com/overblastmusic e lascia un mi piace

Farfalle nell’abisso è la raccolta delle mie prime poesie, quelle che ho scritto durante l’adolescenza dai 14 ai 18 anni

Farfalle nell’abisso è la raccolta delle mie prime poesie, quelle che ho scritto durante l’adolescenza dai 14 ai 18 anni, quando tutto era al di sotto della mia coscienza e la mia mente si apriva a un momento di risveglio. Tale caratteristica permette la similitudine con il momento storico che stiamo vivendo. La raccolta ha una sua struttura narrativa, non è una raccolta secondo criterio cronologico.
La prima poesia è l’annuncio dell’evento del risveglio in abisso

L’ultima sezione è intitolata Risvegli d’abisso

In mezzo c’è un Flashback con cui viene rivisitato l’Abisso scandagliandone gli aspetti differenti della memoria, del sonno, del mare, del dolore, fino all’esito ultimo del risveglio. Il mio ‘abisso’ si riferisce a un sistema circolare in cui viene rinnovata continuamente la violenza in tutte le sue declinazioni e la sofferenza che ne deriva.

Continue reading →

Read More News